Kyrgios: "Murray può essere pericolosissimo in doppio, è una leggenda"


by   |  LETTURE 3636
Kyrgios: "Murray può essere pericolosissimo in doppio, è una leggenda"

In un’intervista pubblicata sul sito atptour.com, Nick Kyrgios ha parlato dell’impresa di Andy Murray, capace di tornare a giocare a pochi mesi dall’operazione all’anca che avrebbe potuto segnare la fine della sua carriera.

E invece il due volte campione olimpico ha bruciato le tappe, e questa settimana tornerà in campo nell’amato Queen’s, in doppio, al fianco di Feliciano Lopez. “È bellissimo rivederlo in campo” ha detto Kyrgios.

“I risultati non contano niente. Il solo fatto di vederlo in salute e felice in campo è tutto ciò che conta. È la prima persona che ho visto quando sono arrivato qui, ieri. Era in campo ed io non potevo credere ai miei occhi.

È incredibile, è un guerriero”. Kyrgios ha anche rivelato di aver scambiato qualche palla con Murray nelle scorse settimane. “Abbiamo fatto qualche scambio a Londra, mentre a Parigi giocavano il Roland Garros” ha infatti raccontato l’australiano.

Colpisce ancora la palla in modo incredibile. Penso che in doppio possa battere qualunque avversario, specialmente questa settimana con Feliciano. Pagherei per vedere quella partita. È una vera leggenda”. Kyrgios si presenta al Queen’s dopo la netta sconfitta patita al primo turno di Stoccarda per mano di Matteo Berrettini.

“Non ho giocato molto la scorsa settimana a Stoccarda, ma comunque ho perso contro il futuro campione” ha scherzato il classe ’95. “Sono venuto via dalla Germania con qualche dubbio, ma qua ho fatto un primo allenamento e ho subito provato ottime sensazioni.

Questo è probabilmente il momento che più mi piace dell’intera stagione. Giocare tutti i giorni sull’erba è davvero divertente”. L’australiano è convinto di poter dire la sua nei prossimi tornei.

Sento di poter essere molto pericoloso, ho vinto tante belle partite sull’erba” ha infatti concluso Kyrgios. “Ho fatto anche i quarti a Wimbledon, quando ero un po’ più giovane; ma credo che, se gli astri si allineano, potrò essere molto pericoloso”.