Murray: "Se mi sentirò bene, mi darò un'altra chance in singolare"


by   |  LETTURE 3275
Murray: "Se mi sentirò bene, mi darò un'altra chance in singolare"

Provare il doppio per capire se poter tornare a giocare in singolo. Questo, in sostanza, il piano a breve termine di Andy Murray, che in questi giorni è tornato a scambiare qualche palla sul campo da tennis. Lo scozzese ha parlato della sua attuale situazione al Times.

«Non sento più dolore, ma ho bisogno di vedere come va con la nuova anca», confessa Murray, che ha scambiato qualche palla a Wimbledon con Nick Kyrgios, insolitamente sui prati di Londra visto che tra qualche giorno parte il Roland Garros.

«So che per quanto riguarda il doppio, starò perfettamente bene. Almeno, per quello che ho visto in questi anni circa Bob Bryan - che ha subito la stessa operazione di Murray . Poi, però, ho bisogno di vedere se funziona anche per il singolare.

Ho giocato molto a golf e non ho fatto male a colpire la palla, e quando sono tornato in campo per palleggiare è andata ugualmente bene», dice Murray. «Bob gioca contro i migliori del mondo in doppio e ha nove anni più di me quindi penso: perché non potrei fare lo stesso o anche di più? Se continuo a sentirmi così bene, darò una possibilità al singolare e vedrò cosa accade», dice Murray.

«Ci sono davvero poche opportunità per me di giocare sull'erba in questa stagione, ma per ora non mi sto preparando per i singolari», ammette lo scozzese. L’idea dell’ex numero uno del mondo è, dunque, molto chiara: testarsi sui doppi e, se tutto dovesse andare bene, riprovarci in singolo.