Amelie Mauresmo: "Brutto vedere Murray in Australia, spero non sia la fine"


by   |  LETTURE 2198
Amelie Mauresmo: "Brutto vedere Murray in Australia, spero non sia la fine"

In un'intervista alla rivista Socrates Amelie Mauresmo ha parlato di Andy Murray con cui ha lavorato dal 2014 al 2016 portandolo a compiere grandi risultati e miglioramenti. Sull'infortunio cronico all'anca del britannico, la francese ha detto: "È stato molto brutto vederlo in quel modo in Australia.

Si poteva chiaramente percepire che era un momento molto difficile, ma doveva arrivare. Ha rischiato tanto facendo soltanto dei trattamenti, ma alla fine ha dovuto andare sotto i ferri. Ha provato di tutto, anche cambiare la sua dieta per vedere se migliorava.

Spero non sia la fine della sua carriera e che possa ottenere un'altra grande vittoria. Andy è un tennista super e una persona incredibile. Era molto ambizioso nel tennis e uno dei miei ruoli era aiutarlo a mantenere questo autocontrollo e a gestire meglio la tensione.

Non lo dimenticherò mai, ma quando abbiamo visto di non poter più fare progressi, ci siamo divisi" Sulla personalità di Murray: "Non è un robot né una macchina. Come tutti ha dei sentimenti e nonostante a volte fatichi ad aprirsi, è un ragazzo spelsndido. È molto diverso da quello che si vede in campo", ha concluso Mauresmo