Murray: "Non provo dolore, ma non posso dire con certezza che tornerò"


by   |  LETTURE 1546
Murray: "Non provo dolore, ma non posso dire con certezza che tornerò"

Andy Murray è stato sottoposto ad un duro intervento chirurgico all’anca lo scorso gennaio. Lo scozzese, che aveva commosso tutti gli appassionati agli Australian Open, ha quindi manifestato la propria voglia di continuare a calcare i più importanti palcoscenici del tennis mondiale.

Murray ha parlato a circa un mese dall’operazione delle sue condizioni attuali e delle previsioni per il suo futuro sportivo. “La riabilitazione è lenta ma sta andando molto bene” , ha dichiarato l’ex numero uno del mondo in un’intervista alla BBC.

“Voglio continuare a giocare, il problema è che non so se questa cosa sia possibile. L’operazione è andata come doveva, mi sento bene e non provo dolore. Ho scelto l’intervento chirurgico per migliorare la qualità della mia vita, soprattutto per quanto riguarda la routine quotidiana.

Per me era diventato tutto troppo doloroso: giocare a tennis, passeggiare o fare altre cose basilari. Per sapere di più sulle mie condizioni dovrò aspettare: per almeno quattro mesi non potrò fare alcun movimento ad alto impatto.

Non sento alcuna pressione in vista del mio rientro, spero di poter continuare a giocare. Non posso dire che questo mio desiderio possa essere realizzato con sicurezza, non è mai stato fatto prima, non posso parlare di nessun ragazzo che prima d’oggi è rientrato dopo un simile infortunio.

Ciò che più mi dà speranza, è il fatto che sono risultato competitivo nonostante le pessime condizioni in cui versava la mia anca”.