Andy Murray cautamente ottimista in vista di Brisbane


by   |  LETTURE 2088
Andy Murray cautamente ottimista in vista di Brisbane

Andy Murray ci riprova. Lo scozzese ripartirà dalla 256sima posizione del ranking, ma con uno scenario decisamente più ottimistico rispetto a ciò che fu dodici mesi fa quando aveva tentato – senza fortuna e senza scendere in campo – di essere presente in Australia.

La seconda – o forse terza – vita sportiva dell’ex numero uno del mondo ripartirà da Brisbane. Il 2 gennaio scorso Andy aveva postato una foto su Instagram che lo ritraeva bambino spiegando che dentro di sé aveva ancora la voglia fanciullesca di giocare, ma che al contempo il suo corpo – al momento – non ci riusciva. Dopodiché lo scozzese aveva rinunciato al 250 di Brisbane e agli Australian Open ed era tornato a casa, per poi tornare a competere soltanto durante l’estate.

Il 2018 da comparsa è finito a ottobre coi quarti di finale di Shenzhen persi contro Fernando Verdasco, avversario che lo aveva battuto anche qualche settimana prima a New York.

Oggi Murray dice: «Ho ancora un po’ di dolore all’anca, ma ho bisogno di giocare partite e vedere come ci si sente quando sono in grado di giocare due, tre, quattro partite in fila. Lo scorso anno – prosegue lo scozzese – quando sono arrivato qui è stato difficile. Oggi sto sicuramente meglio». Quando si rientra da calvari simili, l’obiettivo non può che essere la salute, prima ancora del risultato: «Mi piacerebbe solo superare i tornei, sentirmi in grado di competere e non essere limitato dalla mia anca», ha detto.