Andy Murray: "Nel 2019 cercherò di ridurre il numero di tornei"


by   |  LETTURE 2802
Andy Murray: "Nel 2019 cercherò di ridurre il numero di tornei"

Il britannico Andy Murray ha rilasciato un’intervista esclusiva a Sky Sports in cui afferma di dover gestire attentamente la programmazione del 2019, suggerendo di poter ridurre il numero di tornei su terra a cui parteciperà.

L’ex numero 1 del mondo ha giocato soltanto 10 partite quest’anno al suo ritorno dopo l’intervento chirurgico all’anca, e chiuderà la stagione dopo i tornei di Shenzhen e Pechino nelle prossime due settimane.

Il 31 enne, attualmente numero 311 al mondo, afferma che un anno con un programma più leggero sarebbe l’ideale, anche se deve vedere se va avanti oppure no in ogni torneo. “Quello che è rilevante è il numero di partite che vinci: se adotti un programma ridotto, come 10 o 11 tornei in un anno, ma vinci solo 10 partite, non è sufficiente giocarne 20 in un anno. Preferisco avere un programma più leggero e vincere le partite: quando torni da un lungo periodo di stop, quando scendi in classifica e non sei testa di serie nei tornei, è difficile farlo.

Gestirò il mio programma in base a quello che sto facendo nei tornei: se vincerò molte partite, certamente ridurrò l’ammontare di eventi che ho intenzione di giocare. Nel 2016, il mio anno migliore nel tour, penso di averne giocati 15-16, non sono tanti, ma se vinci un sacco, puoi arrivare a giocare anche 80 partite l’anno. Durante la stagione sulla terra battuta potrei cercare di ridurre un po’ il mio programma, giocare un po’ meno, lasciando il tempo per allenarmi e far riposare il mio corpo”.