La direttrice dell'Atp di Washington bacchetta Andy Murray!


by   |  LETTURE 5407
La direttrice dell'Atp di Washington bacchetta Andy Murray!

Andy Murray, durante la conferenza stampa post ottavi di finale a Washington, è stato molto polemico per aver terminato la sua partita alle 3 la notte. Aveva anticipato che molto probabilmente si sarebbe ritirato e non avrebbe giocato i quarti di finale, ma prima della sua decisione ufficiale la direttrice del torneo Kelly O’Brien aveva condiviso qualche pensiero su tutto ciò: “Spero che Andy tenga in considerazione il suo ruolo nel tennis come modello globale per i ragazzi e le ragazze del tour: quando le cose sono difficili e le condizioni non sono grandiose, ritirarsi non va bene.

Tutti noi speriamo di vederlo in campo stasera e combattere come ha fatto la scorsa notte, perché questo, credo, sia il giusto messaggio per chiunque in questo sport. Ovviamente se non può giocare per il suo infortunio, è un’altra cosa.

Ma lui è un combattente, non si arrende e ha bisogno che tutti lo vedano”, ha detto O’Brien a Washington Post. Allo stesso tempo, la direttrice è stata anche comprensiva sulla situazione capitata a Andy.

Capisco. Le 3 del mattino sono difficili per tutti”, ha riconosciuto O’Brien. “Non riesco ad immedesimarmi in un giocatore, essere in campo ed esibirmi, però con quattro giornate di pioggia c’è poco spazio per la flessibilità con il programma”.

Successivamente O’Brien è tornata sui suoi commenti una volta che Murray ha deciso di ritirarsi. “Sono così grata ad Andy, incredibile campione, che sia tornato a Washington per iniziare la strada verso il ritorno.

Rispetto la sua decisione, sapendo che la salute e il processo di recupero sono la sua priorità. Tutti gli auguriamo un grande successo per il resto dell’estate e non vediamo l’ora che torni a Washington l’anno prossimo”.

.