S'-Hertogenbosch: Andy Murray avrebbe preso la sua decisione


by   |  LETTURE 8038
S'-Hertogenbosch: Andy Murray avrebbe preso la sua decisione

Non deve essere stato bello per gli organizzatori del "Libema Open", l'ATP 250 di 's'Hertogenbosch in programma dall'11 al 17 giugno su erba, leggere dei nuovi apparenti problemi di Andy Murray all'anca.

Sicuramente l'offerta per portare nel torneo il tre volte campione Slam è stata alta e molti biglietti sono stati e verranno venduti grazie all'impegno che ha preso per giocare il torneo. Proprio l'ingaggio di partecipazione alto di Murray - un vincitore Major in genere chiede almeno €500.000 - ha impedito agli organizzatori di firmare con altri top player, tant'è che nessun top 25 figura al via.

Il direttore dell'evento Marcel Hunze ha confermato che Murray giocherà. "È senza dubbio un'indiscrezione - aveva detto questa settimana fa -. Ma abbiamo avuto già tante esperienze in questo, quindi non siamo spaventati.

Al momento il suo recupero sta andando secondo i programmi". Questo lunedì è arrivata un'ulteriore conferma ancora più decisa: "Dopo aver consultato il suo team, non abbiamo alcun motivo per dubitare della sua presenza - ha assicurato Hunze ai media britannici -.

Non vediamo l'ora di accogliere Andy qui per il suo rientro nel circuito". Parole da prendere con le molle, visto che il torneo ha tutti gli interessi possibili - per l'immagine, gli sponsor e i tifosi - a essere ottimisti.

Ricordiamo che a gennaio il direttore di Brisbane Cameron Pearson aveva confermato che sia Rafael Nadal che proprio Murray avebbero giocato. 24 ore dopo è arrivato il forfait dello spagnolo, qualche giorno dopo a tabellone compilato quello del britannico.

Non auguriamo lo stesso chiaramente a 's-Hertogenbosch.