4Tennis » Tecnica » Generale

Oltre la tecnica


by  

Oltre la Tecnica..Quali le qualità per essere vincenti?

E' indubbio che per emergere nel tennis ci voglia soprattutto attitudine.

E’ vero che si apprende la tecnica seguendo i consigli di un allenatore e qualcosa anche, guardando i giocatori più bravi, ma posso dirti con certezza che non si raggiunge alcun traguardo, se oltre la passione e i sacrifici non si ha anche una fortissima motivazione.

Non mi riferisco a ciò che gli altri faranno per te, ma alle tue motivazioni, ai tuoi incentivi per far sì che quella strada sia realmente percorribile.

Puoi avere a tua disposizione un ottimo allenatore, un buon preparatore atletico, una scuola organizzata, ma non ti serviranno a nulla se non hai alla base di tutto grandi motivazioni che inducano in te nuovi e continui stimoli.

Il tennis è uno sport individuale e la strada dell'agonismo è lastricata d'insidie, di trappole, inganni, delusioni, sopraffazioni e tante invidie.

Nessuno sarà disposto ad aiutarti, nessuno crederà in te e nessuno sarà disposto a darti soddisfazioni o gioia.

Tutto quello che gli altri non possono o non vogliono darti, te lo devi conquistare da solo e tenerlo ben stretto.

L'autostima, il compiacimento per un buon allenamento o una vittoria, devono essere pari a un giusto rimprovero che devi essere capace di rivolgerti di fronte ad un risultato negativo.

La parte tecnica, quella fisica, la tua personalità e il tuo modo di essere, compreso l'elemento emozionale, devono saper convivere con la razionalità per far sì che la strada tortuosa diventi man mano sempre più percorribile.

Ti accorgerai che vincendo  si congratuleranno con te, perdendo invece attirerai solo sguardi di compassione o di disapprovazione.

Da che mondo è mondo, del resto, la vittoria ha molti padri, mentre la sconfitta è sempre orfana.

Quando vedi un professionista in azione, assisti inconsciamente al manifestarsi di tutto ciò che rappresenta il suo passato, lungo o breve che sia: preparazione, allenamenti, amarezze, delusioni, sacrifici, privazioni, ma certamente anche gioie e gratificazioni.

Non solo tecnica e preparazione fisica, occorre dunque far crescere parallelamente le qualità e le attitudini psicologiche, educandole a tutte le circostanze positive o negative che si presenteranno nella tua scalata verso la vittoria