4Tennis » Strategia » Singolo

La palla corta


by  

Un colpo "geniale"

Come per lo smash, questo colpo, viene usato per fare il punto diretto.

Si utilizza anche per uscire da uno scambio prolungato molto stancante.

Si utilizza in particolar modo su campi lenti e che hanno in genere un rimbalzo medio-basso, ideale sulla terra battuta.

La palla corta ideale, va eseguita quando l'avversario si trova molto lontano dalla rete.

Deve essere fatta di tanto in tanto per conservare l'effetto sorpresa, che è la miglior arma per questo colpo.

Per avere ancora più possibilità di riuscita, bisogna farla quando si è più vicino alla rete.

I PUNTI CHIAVE PER EFFETTUARE

UN' OTTIMA PALLA CORTA.

1 Quando decidete che sia il momento giusto per effettuare una palla corta e appena capite dove andrà a finire la palla, piazzatevi sul punto di impatto ideale e fintate l'inizio del movimento del diritto o del rovescio (per avere l'effetto sorpresa).

2 Appena il piatto racchetta supera la vostra testa andando indietro, cambiate subito impugnatura con una Continental (l'impugnatura del servizio e delle voleè per intenderci).

3 Ora girate leggermente la testa della racchetta verso l'alto (leggermente obliquo verso il cielo).

 

 

4 Fate andare avanti la testa della racchetta verso la pallina, dandoci una "carezza", con un movimento dal alto verso il basso e contemporaneamente piegatevi sulle gambe. Il braccio deve essere quanto più fluido possibile.

5 La palla va guardata con attenzione, fino a che la racchetta non l'abbia toccata.

6 Dopo il contatto con la pallina, la racchetta continua ad andare verso il basso, ma rallentando e fermando il movimento.

7 Un utile consiglio per migliorare questo colpo, è immaginare di fare una palla corta con un uovo che non si deve rompere. Quanto più la pallina rimbalzerà bassa e vicino alla rete, tanto più sarà efficiente la palla corta.

 

 

Guardando il video potrete focalizzare i punti appena descritti

Tra il secondo 1 e il secondo 2 si nota il cambio di impugatura