4Tennis » Strategia » Singolo

Il tennis percentuale


by  

Tennis percentuale

Ecco un vero mostro sacro con il quale prima o poi dobbiamo confrontarci se vogliamo pian piano spostare la nostra abituale partita di tennis da chi gioca meglio a tennis a chi ha più conoscenze.

La prima cosa da fare é trovare una definizione di percentuale, il dizionario ci dice "numero di persone o di cose considerato su cento di esse.

Paragonandola al tennis possiamo con certezza affermare che se in una partita batto 100 volte e ne metto in campo 70 vuol dire che ho avuto il settanta per cento di prime palle.

Il concetto è abbastanza semplice e anche semplice il meccanismo per migliorare questa percentuale .

Per esempio potrei abbassare la velocità del mio servizio oppure provare a mirare più al centro nel rettangolo del servizio e questa sarebbe una strategia di breve termine, una strategia di lungo termine potrebbe essere quella di migliorare la tecnica contemporaneamente alla forza con un valido allenamento.

Sinceramente credo che ognuno di noi questo lo ha già sperimentato e credo con altrettanta certezza che sia la cosa migliore da fare e come noi lo fanno anche i campioni ma... allora....

Come mai un giocatore fenomenale come Federer tecnicamente perfetto superallenato e supermotivato nel corso della sua carriera non é riuscito in maniera costante ad alzare la percentuale del suo servizio?

Qui ci viene in aiuto un concetto di percentuale più importante da applicare che non è una statistica relativa ai dati finali del match che ci dà sicuramente molte informazione ma nessuna operativa nel presente, questa percentuale ci fornisce informazioni molto più pratiche da utilizzare prima che inizi ogni singolo punto.

In poche parole la messa in pratica del tennis percentuale é quella capacità che ci consente di giocare la maggior parte dei punti secondo quelle che riteniamo le nostre migliori condizioni non in assoluto ma nei confronti della situazione e in conseguenza a ciò avere una maggiore probabilità di vincerlo ma non la certezza.

ESSERE O NON ESSERE  

- É meglio cercare di fare un ace oppure é meglio mettere una buona prima palla e comandare il gioco ?

- É meglio tirare il diritto molto forte vincente o attaccare e scendere a rete?

- È meglio in difesa giocare alto e carico in top spin o basso in back spin o ancora provare un colpo vincente?

Questo é il dilemma.

La risposta ce la può dare solo la comprensione della situazione e più variabili riusciremo a inserire e a gestire più risulteremo efficaci nello scegliere a priori la mossa da fare.

In sintesi a Federer più che conoscere la percentuale del suo servizio a fine gara , interessa avere la sensazione durante il match di come gestire velocità e angolazione del suo servizio nei confronti della risposta del suo avversario e della relazione tra tutto questo per scegliere quale fare.

A voi la scelta

Nel nostro esempio potremo inserire tantissime variabili, io ne metterò qualcuna e mi piacerebbe che voi ne aggiungeste altre e alla fine faremo insieme la scelta se:

é meglio tentare un ace

oppure

è meglio mettere una buona prima palla al 70% di velocità?

Cosa fai se:

- sono in vantaggio quattro a uno nel terzo set 15 pari

- l' avversario é molto aggressivo sulla mia seconda palla

- ho il vento forte a favore

- ho fatto almeno 3 ace

- ho perso il primo set da un vantaggio di quattro a uno.  

Mi raccomando non inseriamo informazioni contrarie l'una a l'altra tipo " punteggio due pari nel primo set e quattro a uno nel terzo".

Scrivete le vostre scelte nei commenti.

Fateci sapere e al più presto decideremo insieme.