Tennis World Italia
Tennis World
Rivista Tennis World
  NEWS REGIONALI  

VENETO: At Verona, Pedrini e Speronello staccano il pass per Roma

Federico Coppini - 21-04-2017 - Letture: 221


Il 2.2 bresciano tesserato per il Ct Bologna Marco Pedrini e il 2.2 di Montebelluna portacolori del Tc Cà del Moro Marco Speronello, sono i finalisti che hanno staccato il pass per Roma grazie al loro piazzamento nella tappa maschile della “Race to Foro” – Prequalificazioni Internazionali BNL d’Italia, splendidamente organizzata dall’At Verona. Ha vinto Pedrini e ha trionfato il circolo presieduto da Alessandro Bonamici. Ben 182 gli iscritti al singolare, di questi 80 giocatori di 2. categoria e 44 i partecipanti al doppio. Un torneo organizzato con la cura di ogni dettaglio (dalla trasportation al fisioterapista per i giocatori) e un campo centrale emozionante per la maestosità ed eleganza dell’allestimento. In finale sono giunti i beniamini del pubblico, capaci di offrire durante tutto il torneo il tennis più spettacolare grazie alla loro immensa classe e tecnica ineccepibile. Ha vinto Pedrini per 76 62; ha prevalso probabilmente per una migliore tenuta poiché la finale si è svolta all’aperto con un forte vento e bassissima temperatura. Malgrado queste pessime condizioni atmosferiche, pubblico numerosissimo. E’ stata la sconfitta in semifinale del favorito numero 1 del torneo, il 2.1 della St Bassano e attuale 408 Atp Marco Bortolotti, la sorpresa più grande, battuto dal 34enne Pedrini (numero 294 Atp nel 2006) con il punteggio di 75 64. Meno sorprendente, se non per l’andamento del match, la vittoria di Speronello nell’altra semifinale sul vice-favorito Nicola Ghedin (2.2), che non ha sfruttato ben 5 match point ed è stato battuto per 57 75 61. Nel doppio ha vinto la coppia formata dal 2.1 Beghi e dal 2.2 Patracchini che nella finale che causa maltempo si è svolta nel campo coperto gentilmente messo a disposizione dallo Sporting Lugagnano, hanno battuto con il punteggio di 62 76 Speronello e il rappresentante dell’At Verona Matteo Marfia (2.4).
Alle cerimonia di premiazione, oltre all’assessore allo sport del comune di Verona Alberto Bozza, che si è congratulato con il circolo per l’iniziativa e la perfetta organizzazione, è intervenuto anche il presidente del Comitato Veneto della Federtennis Mariano Scotton che ha espresso un chiaro auspicio. “Verona è una provincia con grandissima tradizione tennistica, ci sono ottime strutture e nuovi dirigenti alla ribalta, giovani e competenti. La partecipazione di pubblico che ho visto è la dimostrazione che a Verona deve tornare un torneo internazionale”. Il torneo è stato diretto dal giudice arbitro Antonio Boccardi coadiuvato da Paola Desto.

Powered by: World(129)