Tennis World Italia
Tennis World
Rivista Tennis World
WTA TENNIS

WTA MIAMI - Azarenka inarrestabile, è ancora lei a trionfare. La doppietta le vale il titolo numero 20!

-  Letture: 1114
by Federico Mariani

[13] V.Azarenka b. [15] S.Kuznetsova 6-3 6-2
In un sol colpo Victoria Azarenka confeziona la doppietta Indian Wells-Miami col terzo trionfo a Key Biscane che le vale la prima posizione nella classifica del solo 2016, il ventesimo titolo in carriera e, soprattutto, un prepotente messaggio al circuito Wta su un rientro ormai consolidato coi fatti.
Per conquistare il terzo successo dell’anno, la bielorussa ha superato per la quinta volta in nove sfide Svetlana Kuznetsova in una finale senza storia in cui la russa ha subito sette break in nove turni di battuta.

Un’Azarenka in una giornata non strepitosa al servizio, ma strepitosa in tutto il resto da disegnare il 6-3 6-2 finale in 77 minuti di dominio sostanzialmente totale. Il primo set è tragico al servizio per entrambe: ci sono otto break in nove game con Azarenka unica a tenere la battuta in turno, il secondo, che si rivelerà poi decisivo .

La bielorussa prova a facilitare il compito di Kuznetsova mettendo a referto nel solo primo set be 5 doppi falli, ma la russa quando è lei alla battuta confezione un tremendo 40% con la prima e, soprattutto, un tragico 1/8 con la seconda.

Dopo 40 minuti, al break numero otto Azarenka incassa il primo set per 6-3. Nella seconda frazione finalmente entrambe tengono la battuta, poi comincia lo show di Vika che legittima il successo giocando in modo spaziale nella parte centrale del set quando, dopo aver strappato a zero il break nel quarto gioco, si issa sul 4-1 prima e sul 5-2 poi non prima d’aver cancellato l’unica palla break del secondo set con un ace che sa di perfidia.

Non serve alla bielorussa dover tornare in battuta, perché nell’ottavo game inchioda il punteggio sul 6-2 che le vale il terzo successo a Miami, ed una storica doppietta che mancava tra le donne da undici anni quando fu Clijsters a firmarla.

Dall’inizio dell’anno Azarenka ha perso una sola partita – nei quarti di finale a Melbourne contro Kerber – per poi vincere tre tornei (Brisbane, Indian Wells ed, appunto, Miami) diventando leader nella classifica che tiene conto dei soli risultati dell’anno e quinta nel ranking Wta.

In una crisi di potere come quella odierna con Serena che pare essere tornata umana e battibile, Victoria Azarenka si candida prepotentemente al trono mondiale e, se il livello è quello dell’ultimo mese, come darle torto?
.

Powered by: World(129)