Tennis World Italia
Tennis World
Rivista Tennis World
WTA TENNIS

WTA DOHA - Radwanska da paura! Aga arresta l´ascesa di Roberta Vinci e vola in semifinale

-  Letture: 1144
by Valerio Carriero

È servita una stratosferica Agnieszka Radwanska per fermare momentaneamente l’ascesa di Roberta Vinci verso un nuovo, incredibile best ranking. L’azzurra è stata ad un set dall’issarsi al numero 6 del mondo e dal lasciarsi alle spalle in un solo colpo Bencic, Kvitova e Sharapova, ma una rimonta sontuosa della “maga” ha rimandato ogni progetto: Aga vola in semifinale per la quinta volta in carriera nel WTA di Doha grazie allo score di 3-6 6-2 6-3 sciorinando tutto il suo pazzesco repertorio in un’ora e cinquantuno minuti di grandissimo spettacolo.


La partenza della Vinci è perfetta. Dopo il primo turno di servizio tenuto da Aga, la tarantina piazza un parziale di 12 punti a 2 e dà il via alla fuga. Sempre in spinta con il dritto sulla diagonale per guadagnare campo, come un treno al servizio fondamentale con cui perde in totale nel primo set solamente quattro punti. La Radwanska sbanda pericolosamente e sul 4-2 si ritrova ancora una volta sullo 0-40, ma Roberta sbaglia clamorosamente un passante da metà campo giocato forse con troppa sufficienza.

Un episodio in corsa la polacca non solo nel game (vinto annullando in totale quattro palle break) ma anche nel set, al cambio sotto per 4-3. Cinà tranquillizza la nostra nuova numero 1, le chiede di continuare a spingere senza paura e la Vinci mette in pratica alla lettera.

Tra una splendida discesa a rete e un gratuito di una spaesata Radwanska, l’italiana completa l’opera sul 6-3 con un secondo break.
Ma nel secondo set la musica cambia totalmente: break e controbreak in apertura, poi dal 2-2 Aga sale in cattedra, frustrando ogni sortita della Vinci e fiaccando con il passare dei minuti la resistenza fisica e mentale dell’azzurra, e con quattro giochi consecutivi rimette tutto in discussione allungando al terzo con un 6-2 tra volèe funamboliche e recuperi fantascientifici.

Il match sale ulteriormente di tono nella frazione decisiva. Roberta stringe i denti, sopravvive ai vantaggi ma poi vede annullarsi una palla break da una indemoniata Radwanska. La nr.3 al mondo prende qualsiasi riga, legge meglio gli attacchi e trasforma situazioni difensive magicamente in offensive, come nel primo punto del quinto game.

Solamente una reazione d’orgoglio della Vinci mette un po’ di pepe e quel barlume di insicurezza negli occhi di Aga, che si vede rimontare dal 4-1 al 4-3 seppur conservando un break di vantaggio. Fondamentale a tal proposito il turno di servizio tenuto con autorità per il 5-3, poi Roberta si arrende cedendo nuovamente la battuta nel nono gioco da 40-15.

Una Radwanska stellare, non a caso la tennista che, dopo la giornata odierna, ha vinto più partite di tutte nel 2016 salendo a quota 13 e distanziando la regina di Melbourne Kerber. Un testa a testa che si ripropone nel ranking: Aga tornerebbe al numero 2 vincendo il torneo, prima però occorrerà superare Carla Suarez Navarro.

La spagnola approda per il secondo anno consecutivo in semi in Qatar, risultato che le permette di rientrare in top10 e assestarsi al numero 9, mettendosi alle spalle la nostra Vinci, grazie al successo su Elena Vesnina per 6-3 7-6(3).

Continua la grandissima settimana di Andrea Petkovic, che torna a vincere su una top5 dopo oltre due anni. Alza bandiera bianca Garbine Muguruza, sconfitta per 6-1 5-7 6-2, in un match ancora volta dal rendimento troppo altalenante.

Molto più cinica e solida la tedesca, che non si lascia intimorire dopo aver perso un secondo set riacciuffato in extremis e le cinque palle break annullate dalla finalista di Wimbledon in apertura di terzo. Andrea vince sei dei successivi sette giochi e vola in semifinale dove l’attende la sorprendente Jelena Ostapenko, alla sua prima semifinale Premier 5 a soli 18 anni.

Dopo la tiratissima vittoria sulla Kvitova, la tennista lettone supera Saisai Zheng per 6-4 6-3, assicurandosi un balzo di circa 30 posizioni per assestarsi in top60. RISULTATI QUARTI DI FINALE 3-Agnieszka Radwanska (Poland) beat 9-Roberta Vinci (Italy) 3-6 6-2 6-3
Andrea Petkovic (Germany) beat 4-Garbine Muguruza Blanco (Spain) 6-1 5-7 6-2
8-Carla Suarez Navarro (Spain) beat Elena Vesnina (Russia) 6-3 7-6(3)
Jelena Ostapenko (Latvia) beat Zheng Saisai (China) 6-4 6-3 .

RANK #33
Roberta
VINCI
Powered by: World(129)