Tennis World Italia
Tennis World
Rivista Tennis World
INTERVISTE TENNIS

Toni Nadal: 'Sono molto severo. Con Rafa ha funzionato, coi miei figli no'

-  Letture: 5085
by Luigi Gatto

Lo zio-coach del numero sette al mondo parla della separazione da suo nipote a partire dal 2018 e racconta un aneddoto di tanti anni fa...

In un'intervista all'emittente spagnola Cadena Ser Toni Nadal è tornato sulla decisione di smettere di seguire suo nipote Rafael dalla prossima stagione. Famiglia e Accademia, su questo si incentrerà la "nuova vita" di Toni. "A me è sempre piaciuto l'allenamento di formazione, la formazione in sé dei giovani che deve essere una delle basi della società. Io ho una certa età, mi piace stare a Maiorca e allenare i giovani mi entusiasma più rispetto ad avere la fortuna di essere con mio nipote nel tennis d'elite. Se Rafa mi ha chiesto di rifletterci? No, ne abbiamo parlato nel momento in cui gliel'ho detto ma lui è già ben seguito da Carlos Moya e Francis Roig. Io ho fatto quelle dichiarazioni senza pensarci, stavo parlando dell'accademia e l'ho detto. Io sono molto severo, ho avuto la sfortuna che con Rafael ha funzionato, coi miei figli non così tanto (ride, ndr)", ha detto senza specificare il perchè. Toni ha due ragazzini di 10 anni che giocano a tennis e una bambina.

Si torna indietro nel tempo alla finale dell'Australian Open 2009 vinta contro Roger Federer in cinque set dopo che il veneddi notte aveva prevalso nella semifinale contro Verdasco dopo cinque ore. "Nel riscaldamento prima della partita mi aveva detto che gli faceva male tutto: la testa, il braccio... allora gli ho detto che probabilmente non avrebbe mai più avuto l'opportunità di arrivare così vicino a vincere l'Open d'Australia. 'Tra un'ora e mezza sarai tu a scendere in campo, non io, tua madre o tuo padre. Quindi lamentarsi ora non serve a niente. Nell'ora e mezza precedente alla partita gli ho parlato continuamente, e alla fine evidentemente ha funzionato. Anche se è stato lui a vincere, non io."

Infine un aneddoto che racconta nel suo libro "Tutto si può allenare", in cui Toni ripercorre tra le altre cose gli inizi di carriera. Un anno sciolsero un contratto con uno sponsor straniero quando questo ha visto che Rafa poteva mangiare anche due pizze di fila a fine allenamento. Lo stesso Nadal recentemente ha ammesso come "la mia alimentazione non piacerà ai nutrizionisti", ma di certo è cambiata nel corso degli anni quanto meno quando sotto la luce dei rifletttori durante i tornei.

Powered by: World(129)