Tennis World Italia
Tennis World
RIVISTA TENNIS WORLD
  NEWS  

Binaghi: 'Con Giorgi capitolo chiuso'. Ma la Garbin temporeggia

Luigi Gatto - 10-01-2017 - Letture: 4848

Due versioni completamente opposte tra il presidente della FIT e la nuova capitana di Fed Cup, la quale assicura al Corriere della Sera: 'Tutto si può risolvere'


Con una situazione del tennis italiano femminile tutt'altro che rosea, Camila Giorgi, recente semifinalista a Shenzhen, potrebbe rappresentare un punto di forza importante per la squadra italiana di Fed Cup, che l'11 e il 12 febbraio prossimo sarà impegnata sulla terra rossa di Forlì contro la Slovacchia di Dominika Cibulkova. A un mese dall'importante sfida di Serie B, spuntano clamorosamente due versioni totalmente opposte in casa Italia.

Il presidente della federazione Angelo Binaghi, ospite del programma di GR Parlamento "La Politica nel Pallone", ha definito la situazione con la tennista maceratese "un capitolo chiuso. C’erano accordi precisi violati dalla giocatrice che ha dimostrato di non avere principi morali ed etici che chiediamo ai nostri giocatori - ha detto riferendosi chiaramente al rifiuto di giocare contro la Spagna ad aprile, tra le tante altre cose - Siamo due razze diverse, ne prendiamo atto”, ha dichiarato Binaghi.

Tuttavia intervistata dal Corriere della Sera, la neo capitana Tathiana Garbin ha avuto toni completamente diversi sull'argomento, affermando di volersi prendere ancora alcune settimane prima di decidere se convocare la Giorgi o meno: "Prima voglio vederla a Melbourne, farci quattro chiacchiere. Ogni problema si può risolvere", ha dichiarato la Garbin, che si è anche espressa su come stanno le altre giocatrici. Partiamo da Roberta Vinci, la cui presenza contro la Slovacchia è in dubbio: "E' presto per decidere, molto dipenderà dal tendine però uno spiraglio c’è". Francesca Schiavone potrebbe giocare per l'ultima volta la Fed Cup nell'anno del ritiro: "Ha già dato tanto per la squadra ma io vorrei che giocasse". Ottimismo anche per Sara Errani, reduce da una stagione 2016 molto negativa: "A Tirrenia si è allenata senza risparmiarsi, io non la vedo scarica: ha il posto fisso e nel 2017 si toglierà altre soddisfazioni". Insomma, c'è tanta carne al fuoco, tanti dubbi e poche certezze, ma anche la voglia evidente da parte della Garbin di poter contare sulla miglior squadra possibile fin dall'inizio. 

Binaghi che è anche intervenuto sulla delicata vicenda riguardante il possibile spostamento degli Internazionali d'Italia da Roma a Milano. "Milano ha interesse ad ospitare l'evento, l'amministrazione è interessata". Al contrario, sul rapporto col Comune di Roma si è espresso così: "“Abbiamo un buon rapporto con l’ex vice-sindaco, l’assessore Frongia, e credo sia lui l’unico interlocutore. La sindaca Raggi? Mi sembra abbia altri tipi di problemi…".

Dichiarazioni che ha commentato proprio l’assessore allo Sport del comune di Roma, Daniele Frongia: "Ci dispiace apprendere che il presidente della Fit Angelo Binaghi abbia dichiarato che sta creando un nuovo ponte e asset su Milano per gli Internazionali di Tennis. Proprio nelle scorse settimane si è deciso in accordo con le amministrazioni coinvolte, MiBACT, Regione Lazio e Coni, di indire un concorso internazionale per la copertura dello Stadio Centrale del Tennis e la Sindaca Raggi aveva scritto agli uffici per avere un’accelerazione sui tempi“.


Tennis World
SCOPRI SUBITO LA RIVISTA
DI TENNIS WORLD !
X
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6
el: 0,00579