Tennis World Italia
Tennis World
Rivista Tennis World
EDITORIALE

Il tennis dà i numeri - Federer mostro di longevità, sempre più leggenda

-  Letture: 6890
by Luigi Gatto

È stato un Wimbledon ricchissimo di sorprese, di belle partite e tanto tennis. Tre ingredienti ad hoc per le tantissime statistiche che siamo in grado di elencarvi riguardanti la 131ma edizione dei Championships e non solo: ci sarà spazio per rivelare interessanti dati inerenti la classifica maschile e femminile.

35 anni e 343 giorni - L'età di Roger Federer, diventato il più vecchio nell'Era Open a vincere a Wimbledon. Ampiamente battuto il primato di Arthur Ashe, che nel '75 trionfò a 31 anni e 11 mesi.
19 - I titoli Slam vinti da Federer. Si riporta ancora a +4 da Rafael Nadal (15) e a +7 da Novak Djokovic (12). Nel mezzo Sampras a 14.
8 - I titoli vinti da Federer a Wimbledon. Staccato Sampras a 7, diventa il secondo uomo nella storia a vincere lo stesso torneo Slam per almeno 8 volte, dopo Rafael Nadal che ha 10 trionfi al Roland Garros. 
31 - Le partite vinte da Federer quest'anno che gli hanno fruttato ben 5 titoli: Australian Open, Indian Wells, Miami, Halle, Wimbledon. Le uniche sconfitte arrivate a Dubai contro Donskoy e Tommy Haas a Stoccarda. 
3 - La classifica di Federer, la più alta dall'agosto 2016. Con 6.545 punti, Roger è a 920 unità dal numero 2 Nadal (7.465) e a 1.205 dal numero 1 Murray (7750). Può tornare in vetta al ranking già dopo Cincinnati. 
7.412.174 - Gli euro guadagnati quest'anno da Federer come montepremi in appena 7 tornei e saltando tutta la stagione su terra rossa. Supera anche Nadal (6.460.000) e nel montepremi in carriera si porta a €93.987.000 avvicinandosi a Djokovic (€96.187.000).
41 - I match vinti a livello Slam da un set di vantaggio da Federer su altrettanti giocati dalla finale di Wimbledon 2014 persa contro Djokovic.
0 - I set persi da Federer in tutto il torneo. A Wimbledon non capitava che il campione vincesse tutti i set giocati dal '76 con Borg. A livello Slam Roger ci era riuscito soltanto agli Australian Open 2007.
5 - Gli anni in cui uno tra Federer e Nadal ha vinto i primi 3 Major della stagione: 2006, 2007, 2009, 2010, 2017. Nei primi 4 anni citati, soltanto una volta lo US Open è stato vinto da un giocatore diverso (del Potro, 2009).
6.545 - Punti conquistati da Federer quest'anno, solamente 550 in meno di Nadal (7.095). Entrambi si sono qualificati per le ATP Finals di Londra.
13 - Le finali perse in carriera da Marin Cilic, la prima a livello Slam dopo il successo agli US Open 2014.
140 - Gli ace messi a segno da Querrey in questo torneo. Nessuno come lui: secondo Cilic (135), terzo Muller (117).
10.064 - Gli ace di Federer in carriera. Sempre più vicino Goran Ivanisevic (10.131), mentre rimane molto lontano Ivo Karlovic che detiene il record con 12.062.
102 - Le partite giocate a Wimbledon da Federer, record assoluto 91 vittorie e 11 sconfitte per lo svizzero in 19 partecipazioni. Proprio con le 91 vittorie, Federer supera nella speciale classifica Connors (84).
12 - Le semifinali a Wimbledon di Federer. Staccato anche in questo caso Connors a 11.
50 - I quarti di finale a livello Slam per Federer. Nessuno come Roger, che ha dietro Connors (41) e Djokovic (39).
7.750 - I punti in classifica di Andy Murray, che rimarrà numero uno almeno fino al 7 agosto. Da quando il sistema ranking è stato rinnovato nel 2009, mai un numero uno aveva avuto così pochi punti. Battuto anche il "record" di Nadal che nel giugno 2010 aveva 8.700 punti.
4 - Le sconfitte di Murray da due set a uno sopra negli ultimi 9 mesi: Nishikori US Open, Zverev Australian Open, Wawrinka Roland Garros, Querrey Wimbledon. Prima di settembre 2016 aveva un bilancio di 39 vittorie e 0 sconfitte.
0 - Le finali Slam raggiunte da un numero uno (Murray) nelle ultime 52 settimane. Non accadeva dal 2003 con Hewitt.
28 - La posizione nel ranking di Sam Querrey a Wimbledon. Murray non aveva mai perso da un giocatore dalla classifica così bassa.
30 - Le vittorie di Murray contro giocatori fuori dai top 100 negli Slam. L'ultima avvenuta contro Bublik al primo turno.
25 - Le vittorie consecutive di Murray contro gli americani prima di Wimbledon. L'ultimo con cui aveva perso era Alex Bogomolov a Miami nel 2011.
3 - Le vittorie di fila di Querrey al quinto set a Wimbledon: Tsonga, Anderson e Murray. L'ultimo a riuscire in tale impresa a Church Road fu Janko Tipsarevic nel 2007.
42 - Gli Slam giocati da Querrey. Nessuno nell'Era Open aveva avuto bisogno di così tanti tentativi per raggiungere la prima semifinale Major in carriera. Il secondo in questa speciale classifica è Mark Woodforde con 38.
8 - Gli anni che l'America ha aspettato per rivedere un rappresentante maschile in semifinale Slam. Querrey spezza una striscia negativa che durava dallo US Open 2009 (Andy Roddick raggiunse la finale a Wimbledon).
2 - Le vittorie di Querrey a Wimbledon contro un numero uno: Djokovic nel 2016 e Murray nel 2017. E negli altri tornei? Bilancio negativo di 0-9 con appena 3 set vinti.
8 - Gli anni che erano passati dall'ultimo Slam con un solo Fab Four in semifinale. Al Roland Garros 2009 c'era solo Federer, a Wimbledon 2017 la storia si ripete.
12 - I ritiri in carriera di Novak Djokovic: 5 in uno Slam (l'ultimo risaliva agli Australian Open 2009), il secondo a Wimbledon (2007, 2017).
237 - Le partite vinte da Djokovic a livello Slam in carriera. Stacca Connors (233) e si mette alle spalle soltanto di Federer (318).
11 - Le partecipazioni a Wimbledon di Cilic, che come Querrey e Haas ha raggiunto la prima semifinale a Church Road proprio all'undicesimo tentativo. Solo Bjorkman ha avuto bisogno di più partecipazioni (13).
12 - Le sconfitte di fila senza vincere un set per Berdych contro Djokovic prima di Wimbledon. L'ultima vittoria del ceco risaliva a Roma 2013. Aveva anche perso le ultime 19 partite giocate contro i top 5.
36 - I giocatori non top 10 ad aver battuto Nadal per poi perdere al turno successivo. Percentuale mostruosa del 78.26% (su 46 in totale).
28 - I game giocati nel quinto set tra Nadal e Muller, quest'ultimo vincitore per 15-13. Si tratta di un record per Nadal che era arrivato a 9-7 contro Federer a Wimbledon 2008 e contro Djokovic al Roland Garros 2013.
28 - I set vinti consecutivamente da Nadal dal primo turno del Roland Garros, suo record personale che eguaglia a livello Slam i 28 di Wimbledon-US Open 2010. Striscia che si è ovviamente interrotta contro Muller.
9 - Le volte che Nadal ha servito per restare in partita contro Muller. Per ben sei volte è partito sotto 0-15, per tre 0-30.
23 - Gli ace scagliati da Nadal contro Muller, cifra record nella carriera del tennista spagnolo, che nel 2012 sempre a Wimbledon contro Lukas Rosol arrivò a quota 19.
10 - Le sconfitte al quinto set di Nadal in carriera, di cui ben 5 dallo US Open 2015 (Fognini, Verdasco, Pouille, Federer, Muller).
6 - Gli anni di fila senza raggiungere un quarto di finale a Wimbledon per Nadal, che dal 2012 ad oggi ha raggiunto al masssimo due ottavi. Riuscirà nel 2018 a sfatare questo "fastidioso" tabù?
14 - Gli anni che ci sono voluti per vedere a Wimbledon un giocatore ottenere la prima vittoria Slam in carriera contro un top 3. Nel 2003 Ivo Karlovic sconfisse il numero 2 al mondo Hewitt, quest'anno la storia si è ripetuta con Daniil Medvedev vincitore sul numero 3 Stan Wawrinka.
4 - I set finiti al tie-break nella partita di primo turno tra Ivo Karlovic e Aljaz Bedene, più il long set nel parziale decisivo. L'ultima volta che si verificò un punteggio simile nell'Era Open correva l'anno 2009 quando in Coppa Davis Radek Stepanek batté Karlovic 16-14 al quinto set.
13 - I mesi che Ernests Gulbis ha dovuto aspettare per vincere una partita nel circuito maggiore. L'ultimo "hurrà" risaliva a Ginevra 2016, a Wimbledon ha battuto Estrella Burgos per tre set a zero.
10 - Le edizioni a Wimbledon consecutive senza perdere al primo turno per Richard Gasquet (2007-2016). Striscia che si è interrotta quest'anno contro Ferrer.
- I ritiri quest'anno di Alexandr Dolgopolov: Rio de Janeiro, Indian Wells, Miami, 's-Hertogenbosch, Wimbledon.
12 - I ritiri a match in corso nei singolari, di cui ben 10 nel maschile: Kyrgios, Klizan, Dolgopolov, Troicki, Istomin, Tipsarevic, Feliciano Lopez, Darcis, Sela, Djokovic. Nel femminile appena due: Mattek Sands e la classe 2001 Anastasia Potapova, che con 16 anni e 3 mesi è stata la più giovane giocatrice nel tabellone femminile quest'anno.
400 - Le sconfitte nel circuito maggiore di Lopez. Peggio di lui soltanto Santoro (444).
41.000 - Gli euro guadagnati in 12 minuti da Tipsarevic, che si è ritirato dopo appena 5 game. Per farvi un'idea più precisa, ha intascato 3.600 euro al minuto.
11 - I match persi consecutivamente su erba da Paolo Lorenzi prima di questo Wimbledon, dove ha ottenuto la sua prima vittoria in carriera al settimo tentativo battendo Horacio Zeballos.

7 - Le finali giocate da Muguruza nel circuito maggiore, di cui ben 3 a livello Slam (bilancio totale di 4-3). Poche ma buone.
2 - Gli Slam vinti da Muguruza: Roland Garros 2016 e 2017 Wimbledon. A quota due in questa speciale classifica anche Kerber, Kuznetsova, Kvitova e Azarenka. 5 Major per Sharapova, 7 per Venus Williams e 23 per Serena.
4 - I break subiti dalla Muguruza in tutto il torneo, di cui 3 contro Kerber al quarto turno. Dai quarti di finale in poi non ha mai ceduto il servizio. 
3 - Le spagnole a vincere Wimbledon. Prima di Muguruza, c'erano riuscite già Conchita Martinez nel 1994 e Arantxa Sanchez Vicario nel '95.
14 - Gli anni che Venus ha dovuto aspettare per giocare di nuovo due finali Slam nello stesso anno: nel 2003 perse agli Australian Open e a Wimbledon, nel 2017 la storia si ripete. 
37 - Gli anni di Venus Williams, diventata la finalista meno giovane a Wimbledon dai tempi di Martina Navratilova nel '94, quando a 37 anni e 8 mesi perse proprio da Venus. 10 semifinali per lei all'All England Club.
102 - I match giocati a Wimbledon da Venus, che ha staccato sua sorella Serena a quota 96 ed è ora alle spalle soltanto di Chris Evert (111) e Martina Navratilova (134).
23 - Le numero uno nella storia del tennis, l'ultima arrivata nel ristretto e prestigioso "club" è Karolina Pliskova.
6 - Le giocatrici capaci di arrivare in vetta al ranking senza vincere uno Slam: Wozniacki, Safina, Jankovic, Mauresmo, Clijsters e appunto Pliskova. Mauresmo e Clijsters sono riuscite a spezzare il tabù Major, ce la farà anche Karolina?
34 - Le settimane da numero uno di Angelique Kerber, più di giocatrici illustri come Sharapova (21), Clijsters (20), Arantxa Sanchez (12), Venus Williams (11). 
2 - Le numero uno da febbraio 2013 a giugno 2017: Kerber e appunto Serena Williams, arrivata a più di 200 settimane in questo lasso di tempo. 
39 - Gli anni che la Gran Bretagna ha dovuto aspettare per riavere una giocatrice di casa in semifinale a Wimbledon: nel 1978 Virginia Wade, nel 2017 Konta.
17 - Le edizioni Slam consecutive che hanno visto una nuova semifinalista. È iniziato tutto proprio a Wimbledon nel 2013, la striscia è proseguita con Magdalena Rybarikova, che aveva raggiunto al massimo i quarti precedentemente.
420 - Le posizioni guadagnate da Rybarikova negli ultimi tre mesi e mezzo. A fine marzo era numero 453, questa settimana numero 33. E nella Race addirittura 18esima.
23 - I break nel match di primo turno tra Andrea Petkovic e Dominika Cibulkova, quest'ultima vincitrice per 9-7 al terzo set. 47 le palle break in totale.
11 - I bagel nei singolari maschili e femminili. Al Roland Garros ce n'erano stati 38.

Powered by: World(129)